YOU CAN DO THE CUBE EXPERIENCE

YOU CAN DO THE CUBE EXPERIENCE

Di cosa si tratta?

You Can do the Cube è un’esperienza formativa poli-funzionale, che utilizza la metafora del cubo di Rubik per riflettere su focus definiti in base alle esigenze formative del team. Un lavoro immersivo e di gruppo attraverso un metodo Visual e di Design Thinking. 

Scegli You Can do the Cube se:

  • Vuoi ingaggiare le persone nella declinazione di temi “caldi” ed attuali, in comportamenti e idee 
  • Vuoi sviluppare capacità di pensiero agile sia individuale, che di gruppo
  • Vuoi favorire un approccio analitico e strategico al lavoro di team

Qual è la finalità?

You Can do the Cube permette di declinare (in modo visivo) 6 temi (uno per ogni faccia del cubo), attraverso la definizione di comportamenti da stoppare, da avviare e da consolidare.

Come funziona?

Gruppi: piccoli/medio/grandi

Team: Trainer master e facilitatore

Durata: 2/4 h

Location: indoor

Il Workshop si articola in 3 step chiave:

1. Immersione nella metafora del cubo di Rubik

Momento iniziale orientato alla creazione di ingaggio, attraverso un mix di suggestioni evocative (video, racconto di storie e analogie alla scoperta del complesso mondo del cubo).

2. Laboratorio “You can do the cube

6 gruppi di lavoro per ricomporre il Cubo! Un laboratorio nel quale i partecipanti saranno chiamati a dare il loro contributo, per ricostruire senso e significato relativamente a 6 temi/focus precedentemente definiti (es. 6 valori del team, 6 competenze chiave, 6 aspetti della vita organizzativa, 6 modalità di lavoro, ecc…)

Ogni gruppo lavorerà su una faccia del cubo corrispondente ad una dimensione del tema individuato, attraverso un tool strutturato che guiderà la riflessione rispetto a

  • comportamenti da stoppare (Stop)
  • comportamenti nuovi da mettere in atto da domani (Go)
  • comportamenti da consolidare (Continued)

3. Ricomposizione del Cubo

Al termine dei lavori i partecipanti saranno chiamati a ricomporre il cubo in plenaria. L’output finale sarà un cubo le cui facce saranno costituite dalle matrici di comportamento sviluppate in formato 3 x 3 x 3 dai sottogruppi.

L’oggetto, sia fisico che digitale, rappresenterà un ottimo strumento visual per il team di lavoro, da condividere e da utilizzare nella quotidianità.

Pronti a comporre i 6 volti del vostro cube working?


Simone Giovarruscio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *