Value Road. Il progetto.

Value Road. Il progetto.

L’evoluzione dei Valori delle persone, delle organizzazioni e della società in generale è sotto gli occhi di tutti. È esperienza quotidiana dire o sentir dire “… una volta non era cosìle persone erano diverse”, oppure “in quest’azienda non si crede più negli stessi valori…”.

Un che di melanconico e nostalgico attraversa questo tipo di espressioni: come se il cambiamento dei Valori si scontrasse con il Valore principe: la Stabilità dei Valori. Che giro di parole! Ma è proprio così: quando in una persona o in una realtà sociale c’è un’evoluzione valoriale, non si tratta mai di un passaggio indolore, la posta in gioco è sempre alta.

Essere orientati alla Tradizione e poi, magari per esigenze di mercato, dover mutare il proprio credo ad esempio nell’Innovazione di prodotto o di processo, non è semplice né per un’organizzazione né per le persone che ne sono parte. Dalla valorizzazione del passato allo sguardo verso il futuro, anche se incerto…

Vivere la propria vita all’insegna della Sicurezza ad esempio economica è fortemente in contrasto con un approccio all’esistenza orientato all’Auto-Imprenditorialità. Chiediamolo ai più Giovani: qualcuno è ancora alla ricerca di un mestiere stabile, fisso, garantito che assicuri Sicurezza. Ma il mercato, la società, la cultura… propendono per una direttrice differente. Essere Professionisti imprenditori di sé pare sia l’approccio con più speranze di riuscita. Un’evoluzione valoriale epocale se si pensa a quanto la stabilità e la sicurezza dello ‘stipendio’ sia un valore connaturato e connesso con i valori familiari di casa nostra…

Due esempi fra milioni di come cambiare e aggiornare il proprio set valoriale sia davvero complesso, se lo si vuole fare in modo profondo e sentito. E già, perché i Valori affondano su una dimensione di noi stessi molto profonda, intima e personale. Cambiare un Valore, significa cambiare se stessi, la propria Cultura interna fatta di Simboli, Riti e Archetipi.

Quanto è vero questo per una persona, tanto lo è per le aziende di ogni settore e tipologia. Le sollecitazioni del mercato sono troppo forti per restare inalterati, i rischi sono troppo alti per non intraprendere un percorso di rivisitazione dei Valori.

A questa esigenza, in Contatto Formazione abbiamo provato a rispondere attraverso la messa a punto di un FORMAT ‘mondiale’: Value Road. Si sì, avete letto bene, ho scritto mondiale: il progetto di mappatura della Costellazione dei Valori si basa sulla Cartografia Mondiale dei Valori aziendali. In sostanza una grande mappa che intercetta i nuovi Valori delle organizzazioni del mondo, incrociando culture e distanze, per un’esigenza di completezza ed esaustività.

Value Road accompagna le aziende nella costruzione della propria specifica Costellazione dei Valori, inserita all’interno della Mappa mondiale. Quali Valori? Quelli Personali, intimi degli individui, quelli Strumentali, che orientano l’azione, e quelli Finali, da comunicare all’esterno dell’organizzazione. In che modo? Una survey omnia, che coinvolge l’intera popolazione organizzativa, identifica la mappa dei Valori attuali e futuri, scattando quindi sia un’istantanea sia una prospettica. Dal confronto tra le due foto emerge Value Road: il percorso fatto di azioni e interventi specifici, per sostenere l’evoluzione verso la nuova Costellazione dei Valori.

È finito il tempo dei Board aziendali, che raccolti in splendide location definiscono i Valori delle loro aziende! I Valori sono di tutti, per questo vanno definiti insieme

A quando il prossimo Value Road?


Alessandra Della Pelle

Between (un po più di 35 anni, ma non diciamo quanto), due figli, un marito (molto paziente) e una passione smodata per Contatto Formazione (di cui sono socio fondatore e partner). Sono una donna imprenditore (con tutti i connessi oneri e onori), che porta la sua esperienza personale sul tema dell'inclusione (e della non inclusione) nei contesti professionali (e non solo). Sto lavorando da qualche anno allo sviluppo delle competenze (individuali e di relazione) di tipo social e digital del professionista 3.0, con gli occhi sempre aperti sul futuro e orientati alla generazione di novità. Per lavoro (in particolare) progetto e metto in pista format esperienziali (con in testa una priorità: la formazione e lo sviluppo delle persone). Ho un vizio: faccio un uso smodato delle parentesi (ma per me gli incisi nella vita sono importanti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *