Le competenze chiave del coaching #8 – Creare consapevolezza

Le competenze chiave del coaching #8 – Creare consapevolezza

Capacità di integrare e valutare con precisione diverse fonti di informazione, e di fare interpretazioni che aiutino il coachee a ottenere consapevolezza e quindi a raggiungere i risultati prefissati

 

Opinione, un’idea che possedete.

La convinzione è, invece,

un’idea che possiede voi |

J. Garland Pollard

COME

  1. Riconosco il coachee per quello che è, senza dare giudizi, gli comunico ciò che vedo, i suoi comportamenti, le capacità che mette in campo, le sue strategie e convizioni
  2. Evidenzio e restituisco al coachee i suo schemi di pensiero ricorrenti, le parole che tende a ripetere, i suoi atteggiamenti corporei
  3. Rifletto le sue capacità e punti di forza, discriminando attentamente tra fatti e opinioni
  4. Evidenzio le sue generalizzazioni, le nominalizzazioni, le ripetizioni, le doverizzazioni, chiedo la relazione tra i fatti e le opinioni, tra il pensiero e le emozioni ed i comportamenti
  5. Facilito il riconoscimento di ciò che il coachee ancora non vede di sé, attraverso le domande amplio il suo spettro dell’attenzione
  6. Facilito la consapevolezza dei punti di forza del coachee, oriento e sostengo il raggiungimento dei suoi obiettivi
  7. Esploro la relazione tra il suo linguaggio, i suoi pensieri e il suo corpo
  8. Evidenzio ed esploro eventuali incongruenze tra ciò che il coachee dice e quello che fa, chiedendogli di distinguere che cosa per lui ha più importanza e che cosa che non ne ha
  9. Gli offro la possibilità di esaminare la situazione da diverse posizioni percettive
  10. Integro e amplio la prospettiva del coachee, aiutandolo a vedere le relazioni tra i vari fattori portati, i nessi causali, le polarità, le continuità
  11. Sostengo l’integrazione delle risorse portate dal coachee

METODO

DIALOGO COOPERATIVO

STRUMENTO SPECIFICO

DOMANDE DI SPECIFICAZIONE

  • Che cosa provi quando succede X? In quale punto del corpo la senti?
  • Mentre senti questa cosa, che pensieri hai? E che cosa fai di solito?
  • Ti va di darmi una valutazione del tuo livello di sicurezza, rispetto alla capacità Y, da 1 a 10?
  • Che cosa hai fatto fino ad ora rispetto a questa cosa? Ti vengono in mente altre azioni che potresti mettere in campo?

RISULTATI

  • il coachee diventa più consapevole, scopre nuovi pensieri, percezioni, emozioni, che rafforzano la sua capacità di agire
  • aumenta le sue prospettive, cambia punto di vista, vede le relazioni tra i fattori influenti

PER APPROFONDIRE

L’autoconsapevolezza incide sui nostri pensieri e sui nostri atteggiamenti. Se non riconosciamo l’esistenza delle nostre convinzioni e opinioni, e non ne compensiamo gli effetti, il nostro senso della realtà ne verrà distorto. Le domande sulla realtà spingono quindi il coachee a riflettere, esaminare, essere coinvolto nel processo qui ed ora.


Alessia De Carli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *